Standard Provvisorio: REVISIONE 6 del 29/05/2017

 

FCI Standard N° xxx/xx.xx.xxx

 

CANE DA PASTORE D’OROPA

 

ORIGINE Italia

 

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE

xx.xx.xxxx

 

UTILIZZAZIONE Cane da pastore

 

CLASSIFICAZIONE FCI

Gruppo 1 Cani da pastore e bovari

(esclusi Bovari Svizzeri)

Sezione 1 Cani da Pastore

Senza prova di lavoro

 

BREVE CENNO STORICO

Il Cane da Pastore d’Oropa trae le sue origini da un'antica razza italiana diffusa in tutto l'arco alpino e prealpino ed utilizzata come cane da pastore per la guida del bestiame. Ancora oggi è possibile vedere questi cani al lavoro che accompagnano le greggi nel loro stagionale spostamento dalla pianura alla montagna e le mandrie di bovini al pascolo sia in pianura che in alpeggio. E' facile apprezzarne le attitudini naturali come conduttori di ovini e di bovini e ottimi custodi degli animali nelle baite e nelle aziende agricole.

 

ASPETTO GENERALE

Il Cane da Pastore d’Oropa è un cane mesomorfo, armoniosamente proporzionato, che accoppia eleganza e potenza, di taglia media, con ossatura non pesante ma robusta, di muscolatura asciutta e forte, con tronco raccolto che tende al quadrato.

I soggetti, che lavorano sugli ovini, sono generalmente nella fascia inferiore di taglia e peso, nella fascia superiore i soggetti, che lavorano sui bovini.

 

PROPORZIONI IMPORTANTI

La lunghezza del tronco è leggermente superiore all’altezza al garrese.

La lunghezza del cranio è uguale alla lunghezza del muso.

 

COMPORTAMENTO / CARATTERE

E' di carattere equilibrato, vigile, ma non aggressivo, all'occorrenza sa agire con decisione e coraggio, senza essere temerario. Le sue doti di intelligenza, di moderazione e di pazienza ne fanno un perfetto cane da pastore, guardia e utilità, idoneo agli impieghi più svariati, che impara con facilità.

 

TESTA

La testa è proporzionata al corpo. Gli assi cranio-facciali sono paralleli.

 

REGIONE DEL CRANIO

Cranio

Il cranio è lungo quanto il muso ed è largo quanto la metà della lunghezza totale della testa. Cresta occipitale marcata.

Stop

Evidente, ma non eccessivamente marcato.

 

REGIONE DEL MUSO

Tartufo

Tartufo nero, grande e ben pronunciato.

Muso

Non a punta, ma tronco, si assottiglia solo leggermente se visto da sopra e di profilo. Canna nasale rettilinea.

Labbra

Labbra ben chiuse, nere come il palato.

Mascelle/Denti

Mascelle forti con massetere pieno.

Dentatura completa (tollerata la mancanza dei PM1). Chiusura a forbice (tollerata la tenaglia).

Occhi

Espressione attenta e vivace. Di forma tendente al cerchio, con iride marrone più o meno scuro secondo il colore del mantello. Nei soggetti merle sono tollerati gli occhi azzurri (gazzuoli) o l'eterocromia.

Orecchie

Di forma triangolare piuttosto piccole, portate erette o semierette o semipendenti Attaccate ben al di sopra dell'arcata zigomatica. In attenzione sono molto mobili.

 

COLLO

Il collo è ben muscoloso; si allarga gradatamente verso la spalla ed è esente da giogaia.

Pelo più folto del resto del corpo.

 

CORPO

Tronco compatto.

Linea superiore

Il profilo superiore del dorso è rettilineo. Groppa spesso lievemente più elevata del garrese.

Garrese

Elevato sulla linea dorsale.

Dorso

Solido.

Rene

Regione lombare corta e solida.

Groppa

Ampia, muscolosa, leggermente inclinata.

Torace

Ampio e ben disceso fino all'altezza dei gomiti. Petto ampio. Sterno ben marcato.

Linea inferiore e addome

Addome tonico e ben sostenuto.

 

CODA

Inserita alta. Grossa e robusta alla radice va gradatamente affusolandosi verso la punta. La lunghezza non deve superare il garretto. A riposo, deve essere a "scimitarra", mentre quando il cane è in azione la coda sbandiera, ma non curva sopra il dorso. I soggetti anuri o brachiuri sono ricercati.

 

ARTI

 

ANTERIORI

Generalità

Ossatura solida, ma non pesante; muscolatura asciutta e forte; gli anteriori sono in appiombo visti da tutti i lati e perfettamente paralleli visti di fronte.

Spalla

Scapola lunga e obliqua, ben attaccata.

Braccio

Braccio lungo e sufficientemente obliquo.

Gomiti

Gomito solido, né scollato, né stretto.

Avambraccio

Avambraccio lungo e diritto.

Articolazione carpale

Carpo solido.

Metacarpo

Metacarpo forte e corto, quanto più possibile perpendicolare al suolo o soltanto pochissimo inclinato in avanti.

Piede anteriore

Piede compatto; dita ricurve e ben serrate; cuscinetti spessi ed elastici; unghie ricurve e grosse.

 

POSTERIORI

Generalità

Solidi e muscolosi, ma senza pesantezza; i posteriori sono in appiombo. Moderatamente angolati.

Gli speroni sono generalmente presenti singoli o doppi.

Coscia

Di lunghezza media, larga e fortemente muscolosa.

Ginocchio

Angolo femoro-tibiale: poco angolato.

Gamba

Di lunghezza media, asciutto con scanalatura ben evidente.

Garretto

Asciutto e distante dal suolo.

Metatarso

Solido, perpendicolare al suolo.

Piede posteriore

Può essere leggermene ovale e leggermente aperto verso l’esterno; dita ricurve e ben serrate; cuscinetti spessi e elastici; unghie scure e grosse.

 

ANDATURA

Trotto. Ambio tollerato a bassa velocità.

 

PELLE

Pelle ben aderente e elastica.

 

MANTELLO

Pelo

Mediamente corto o semilungo, grezzo, duro o lanoso. Il pelo è corto sulla testa, la faccia esterna delle orecchie e la parte bassa degli arti. Abbondante sottopelo.

Colore

Colori di base: grigio, nero, fulvo. Mantello monocolore o bicolore o tricolore. Possono essere presenti macchie (merle) o focature o carbonature. Sono ammesse macchie bianche sul muso, sul petto e sugli arti. Nei soggetti merle il bianco non può superare il 30 % della superficie totale del mantello.

 

TAGLIA E PESO

Altezza al garrese Maschi 55 / 60 cm

Femmine 52 / 57 cm

(tolleranza +/- 3 cm)

Peso 18 / 35 kg

 

DIFETTI

Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto, la cui valutazione deve essere in proporzione all'entità della deviazione e il cui influsso sulla salute e sul benessere del cane deve essere tenuto in conto.

In particolare:

- Groppa avvallata.

- Presenza di giogaia.

- Dorso insellato.

 

DIFETTI GRAVI

- Inversione dei caratteri sessuali (femmina mascolina o maschio femmineo).

 

DIFETTI ELIMINATORI

- Orecchie attaccate basse

- Enognatismo, prognatismo accentuato, dentatura incompleta (tollerata mancanza PM1)

- Comportamento timido o aggressivo.

- Insufficiente tipicità.

- Difetti gravi che riguardano struttura, mantello e colore non descritti nello standard

- Tartufo depigmentato.

- Occhio gazzuolo (nei soggetti non merle).

N.B.: I maschi devono presentare due testicoli apparentemente normalmente sviluppati, completamente discesi nello scroto.

 

APPENDICE

COLORI AMMESSI

Nero

Grigio

Fulvo

Nero focato

Grigio focato

Tricolore

Grigio a macchie / merle

Fulvo a macchie / merle

Tricolore a macchie / merle

Nero e bianco

Grigio e bianco

Fulvo e bianco

Nero focato e bianco

Grigio focato e bianco

Tricolore e bianco

 

 

30/05/2017

In armonia con le ultime modifiche dello standard depositate presso l'ENCI vengono definite le differenti tipologie di colore  a cui si raccomanda di attenersi per le nuove denunce di cuccioli  :
NERO
GRIGIO
FULVO
NERO FOCATO
GRIGIO FOCATO
TRICOLORE
GRIGIO a MACCHIE/MERLE
FULVIO a MACCHIE / MERLE
TRICOLORE a MACCHIE/MERLE
NERO e BIANCO
GRIGIO e BIANCO
FULVO e BIANCO
NERO FOCATO e BIANCO
GRIGIO FOCATO  e BIANCO
TRICOLORE e BIANCO